IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Quanto conta l’emotività nel gioco del poker? Ecco come trarne vantaggio

 


emotività-poker

Nel poker, le emozioni incidono notevolmente sulla qualità del gioco.

Se un giocatore vince una mano importante tende a sentirsi più forte e sicuro di se, con il rischio di abbassare la soglia di attenzione.

Viceversa, perdere un piatto importante può creare uno stato di malessere, di insicurezza, di frustrazione, e di voglia di recuperare in fretta che spesso conducono il giocatore a modificare il proprio stile di gioco, passando per esempio da tight a loose.

Se le emozioni prendono il sopravvento, il giocatore di poker perde la razionalità, si avventura in mani complicate e puntate azzardate. Ma se da un lato una delle regole fondamentale di un buon giocatore di poker è quella di non cedere mai alle emozioni, un’altra regola potrebbe consistere nello sfruttare tale punto debole a proprio favore.

Come?

Sfruttando l’emotività avversaria a proprio vantaggio. Un avversario emotivamente compromesso è più facile da pressare, commette più errori e diventa facilmente leggibile. Anche se a volte può risultare molto rischioso affrontarlo.

E’ assodato, che dopo aver perso parecchie chips, si tende a perdere facilmente il controllo e quindi a forzare le mani successive, anche i professionisti lo fanno, cioè cercare di giocare più hand per recuperare quanto perso in precedenza. Questo comporta giocare anche carte cattive, rilanciare e bluffare più spesso.

Se invece siete voi ad aver perso il controllo, il nostro consiglio è di seguire queste semplici regole:
Se giocate ad un tavolo cash, non vi resta che alzarvi, fare una bella pausa e sgranchirvi un po’ le gambe. Ritornate allo stato mentale originario, solo dopo ricominciare. Quando una brutta batosta inizia ad ridurre la vostra capacità d’analizzare la mano, questo porta spesso a conseguenze spiacevoli.

Se invece giocate a tornei o Sit ‘n Go, non vi resta che terminare la partita. Cercate di aumentare la concentrazione e non fatevi sopraffare dalla voglia di recuperare a tutti i costi, mantenete il vostro stile o adattatelo solo se le circostanze dovessero richiedere. Ad esempio quando i Blinds sono troppo elevati ed il vostro stack è notevolmente ridotto.

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*