IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Esistono dei trucchi per vincere a turista per sempre?

 


Gratta e Vinci Esistono dei trucchi per vincere a turista per sempre?
Esistono veramente dei trucchi per vincere a turista per sempre, ma in generale ai Gratta e Vinci? La domanda merita una risposta da un milione di dollari, tuttavia sappiamo già quale sia la risposta più ovvia.

Proviamo però a ragionarci un attimo da un punto di vista logico.

I Gratta e vinci, non sono altro che dei semplici tagliandi cartacei che promettono di pagare una somma di denaro in caso di vincita. Li potremmo assimilare a dei titoli di credito. Il loro valore viene garantito dallo stato, o meglio dall’AAMS, cioè dall’amministrazione autonoma dei monopoli di stato. Se così non fosse il loro valore sarebbe pari a meno di un centesimo di euro (il costo della carta).

Per vincere, basta semplicemente grattare e sperare di trovare dei numeri (o simboli) vincenti in corrispondenza di determinate somme di denaro.

Ogni tanto qualche fortunato cambia la propria vita, ma per ogni biglietto grattato lo stato ha un ritorno in termini di introiti monetari ( indipendentemente dal fatto che il tagliando sia vincente o meno). Supponiamo che lo stato stampi 100 biglietti ad un prezzo di 10 euro cadauno e li metta tutti i vendita.
In totale, nelle casse statali entreranno 1000 euro, 10 euro x 100 biglietti.
Di questi 1.000 euro, già a monte si stabilisce che una parte (supponiamo per esempio 500 euro) dovrà essere redistribuita in vincite.
Quindi i 100 biglietti venduti regaleranno vincite per un totale massimo di 500 euro.

Dall’esempio sopra, si deduce facilmente che l’obiettivo primario dello stato é quello di vendere più tagliandi possibile. E per vendere più tagliandi, lo stato deve essere credibile ed assicurare massima imparzialità.

In parole povere, tutti devono avere le stesse possibilità di vincere, e ciò deve dipendere dal caso, dalla fortuna, dal fondo schiena.

Abbiamo quindi già risposto alla domanda precedente. Al massimo, potrà capitare che una serie di biglietti sia difettosa, per qualche errore ( molto tempo fa ho sentito che alcuni tagliandi messi controluce mostravano i numeri presenti, ma in questo caso sono stati immediatamente ritirati, e poi si trattava dei primissimi gratta e vinci).

Lo stato, dalla vendita dei Gratta e Vinci, ottiene una entrata di ingente entità, vi assicuro quindi, che prima di immettere un nuovo tagliando in commercio, questi vengono testati e ritestati, onde evitare che anche un solo biglietto possa mostrare le vincite prima di essere grattato, facendo perdere così di credibilità gli stessi.

In conclusione, anche se per ipotesi remotissima, qualc’uno sia stato così fortunato o capace da scoprirne un difetto o un sistema, siete proprio convinti che lo vada a sbandierare ai quattro venti?

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

2 Responses to “Esistono dei trucchi per vincere a turista per sempre?”

  1. Anonymous scrive:

    Sono pinamente daccordo con l'autore di questo articolo, lo Stato è molto vigile o chi per lui in questo caso Lottomatica unica concessionaria (per il momento) della vendita di gratta&vinci, la sicurezza, il gioco responsabile pubblicizzato, non sono altro che fondamentali per la credibilità delle Lotterie istantane, agli italiani piace il gioco, lo dimostrano i numeri che sono sempre in continua crescita, non vi è età per il gioco ed ogni giorno ne appare uno sul mercato sempre più innovativo, magari la formula istantanea o con il vitalizio che non fanno altro che accrescere la fame da gioco, sopratutto in periodi come questi, dove è veramente difficile arrivare a fine mese.
    Detto questo, volevo ricordare a tutti coloro che sperano nel gioco di essere vigili non farsi trascinare dall'euforia da gioco perchè chi ci guadagna è sempre lo Stato, pensate che il gratta&vinci non è altro che un grande salvadanaio dove tanta gente lo riempie una metà va allo Stato fra spese di gestione e guadagno, e l'altra metà va al vincitore, che non fa altro che togliere a tutte quelle famiglie che si sono rovinate per colpa del gioco.
    Meditate gente…. Meditate :)

  2. Anonymous scrive:

    Se in Italia le cose funzionassero e non ci fossero tante ruberie tante ingiustizie : per la serie " siamo tutti figli di Dio " e non a caso faccio questa citazione ,perchè oltre ai politici anche la chiesa se la spassa sul sangue degli italiani onesti e lavoratori ; lo stato questo salvadanaio non lo riempirebbe mai perchè non ci sarebbero italiani disperati a cercare nella fortuna un pò di pace .Ma come sempre uno su 1000 ce la fà e gli altri 999 si dispera e si rovina ancora di più. Troppe vincite alte 1 000 000 di euro non serve ad una persona ma 100 000 euro a 10 , almeno il giro si allarga …1000000 di euro ti cambia la vita 100000 ti rimette in gioco…oggi dobbiamo vivere per stare bene non ci servono tantissimi soldi tanto la cosa bella e che nessuno se li potrà portare di là…quindi godiamoci la vita ..In merito alle furberie dei politici e della chiesa ribelliamoci facciamo guerra ma senza armi con il cervello rifiutiamoci di pagare tutte le tasse perchè se si riesce a guadagnare qualcosa con onestà ci serve per vivere dignitosamente le tasse le pagassero loro che i loro stipendi che ammontano a cifre spaventose come se lavorassero 365 giorni a l'anno giorno e notte…quindi guerra non giocate non giocate quello che vincerete se lo vincerete sono le speranze di poveri lavoratori come voi. Non prendiamo un pò dai ricchi ma rubiamo a tanti poveri e arricchiamo ancora di più i ricchi….eppure una volta le guerre le facevano …meditate meditate mentre noi muoriamo loro ingrassiamo.

Leave a Reply

*