IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Texas Hold’em: gioco di abilità o fortuna?

 


Texas Hold'em

Questo è un articolo dedicato al gioco del Texas Hold’em, la migliore variante del poker moderno. Anche se affermiamo poker moderno, in realtà le origini del Texas Hold’em sono assai lontane. A Robstown nel Texas i registri della cittadina parlano chiaro sulle origini del Texas Hold’em e risalgono ai primi del novecento, il nostro caro poker moderno ha quindi già la veneranda età di più di un secolo.

Grazie ad un gruppo di amanti del poker il Texas Hold’em (diventato sempre più popolare nel Texas nel frattempo) si sposterà a Las Vegas nel mitico Golde Nugget Casinò che fu uno dei primi casinò ad aprire i battenti al nuovo gioco d’azzardo. Il motivo principale che spinge i giocatori di poker nel preferire Il Texas Holdem consiste nella possibilità di poter puntare più volte rispetto al cugino draw poker. Ciò permette di dare vita a differenti strategie.

A Las Vegas il gioco divenne famoso tra i maggiori professionisti del poker e subito nel 1969 si organizzò il primo torneo ufficiale, nel 1970 (solo un anno dopo) nasce il torneo di poker di più importante al mondo le W.S.O.P. (World Series Of Poker). In quegli anni i giocatori che presero parte al torneo furono solo 8 ma appena 21 anni dopo nell’edizione 1991 il numero si era moltiplicato esponenzialmente fino a 200! Oggi si parla di più di un migliaio di partecipanti e le cifre sembrano destinate a salire ancora: i premi crescono sempre di più e con loro anche il numero di partecipanti che può ricevere un premio. Ogni anno in seguito al torneo vengono anche scritti molti libri che danno l’opportunità agli aspiranti professionisti ma anche ai giocatori amatoriali di ampliare le loro conoscenze e diventare giocatori migliori.

Detto ciò per rispondere al nostro quesito non possiamo che affidarci ai giocatori professionisti: Non tutti hanno le medesime opinioni, tuttavia generalmente si concorda sul fatto che per essere dei giocatori vincenti non possono mai mancare la presenza di alcune doti: Essere in grado di studiare a fondo l’avversario, avere un pizzico di fortuna, adottare una strategia adeguata al torneo che si sta giocando. Bisogna poi equilibrare tutto, la fortuna non basta da sola.

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*