IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Poker, la maratona dei tornei Iron Man

 


Correva l’anno 2009 e durante le Holdem Series in corso di svolgimento a Los Angeles, ci fu l’esordio del primo torneo Iron Man: stiamo parlando ovviamente sempre di poker, anche se tanti utenti non hanno la minima idea di cosa voglia dire.

Un torneo Iron Man non è altro che un mtt in cui non è prevista alcuna pausa (neanche i tradizionali dieci minuti per ciascuna gara) e in cui è vietato ogni tipo di deal: in poche parole, si gioca senza alcuna interruzione fino al momento in cui viene proclamato il vincitore.

Quindi, si può comprendere senza troppi problemi come questa tipologia di tornei di poker non si riferisce essenzialmente al vero e proprio poker, ma in realtà sono più simili ad una maratona, in cui probabilmente il vero valore che emerge è quello della resistenza fisica piuttosto che la possibilità di mettere in mostra le proprie abilità.

In ogni caso, dal 2009 ad oggi diversi aspetti si sono evoluti: prima di tutto i tornei Iron Man hanno notevolmente preso piede nel continente asiatico e, al tempo stesso, anche diverse regole sono state modificate.

Infatti, nei primi tempi si cominciava con degli stack estremamente bassi, in modo tale da favorire le eliminazioni ed arrivare più rapidamente al termine della competizione, mentre negli ultimi tempi si punta molto di più su delle strutture lente con degli stack particolarmente profondi, in maniera tale da che il tempo di gioco sia maggiore.

L’ultima tappa APT che si è svolta a Manila ha segnato un vero e proprio Guinness World Record, visto che la partita è durata ben 49 ore e 50 minuti di fila ai tavoli: il vincitore, Damon Schulenberg ha avuto la meglio su ben 120 impavidi giocatori.

 
You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Leave a Reply

*