IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Poker live sarà regolarizzato, ma ancora il buio totale

 


Conclusasi la manovra fiscale, si cerca di calcolare i danni che questa produrrà nel settore dei giochi che, assieme al settore dei tabacchi lavorati sono quelli che ogni volta scottano il conto maggiore, come fossero dei pozzi senza fondo dove poter prelevare e prelevare all’infinito per risolvere i problemi economici di un paese.

Se il settore del gioco è stato uno di quelli più colpiti perché anche in tempi di crisi produce, e produce tanto, quello del poker live sembra invece essere stato abbandonato a se stesso, o quasi.

E’ previsto un bando di gara per assegnare 1,000 licenze con scadenza 30 novembre 2011, ma questa è l’unica notizia certa che hanno tutti coloro che sono interessati al settore. Per il resto il buio totale.
Dopo che i club di poker live erano stati vietati perché il governo Italiano ha invece riservato l’attenzione alla regolamentazione del gioco online, attualmente l’unica certezza è che il settore live verrà anch’esso regolarizzato.

Ma com’è possibile non sapere nulla di più dopo anni di attesa?
Come fa un operatore che vuole investire del denaro per acquistare una licenza che ha un prezzo d’asta base di 100.000 euro, e che deve presentare idonee garanzie, a non conoscere neanche il regolamento Aams?

Praticamente dovrebbero agire con gli occhi chiusi senza prendere visione delle modalità di gestione della licenza, essenziale per sapere quanto conveniente o fattibile sarà l’investimento.

E’ chiaro che le grandi aziende che operano nel settore del gioco, alcune ormai da parecchi anni, parteciperanno e sicuramente acquisteranno una o più licenze per operazioni di mercato future.

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*