IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Regole e svolgimento di una mano di poker

 


Una mano di Texas Hold’em

Lo scopo del gioco, qualunque sia la variante di Poker, è quello di vincere.

Nel Texas Hold’em per vincere la partita è necessario impossessarsi di tutte le cips degli avversari presenti al tavolo.

Ogni partita è composta da più mani. Ad ogni mano si decide un vincitore che guadagnerà tutte le cips puntate dagli avversari.

La mano si conclude in due modi: Un giocatore ha ottenuto la migliore combinazione con le due carte personali e le 5 carte scoperte, oppure se nessuno vede la puntata di un giocatore (che si aggiudica il piatto indipendentemente dal punto in mano)

Ad ogni giocatore vengono distribuite due carte coperte (le pocket cards), in senso orario e a partire dal mazziere (dealer). esempio in basso.

Ogni giocatore conosce le proprie carte coperte, ma non quelle degli avversari.Alla partita partecipano dai 2 ai 10 giocatori per tavolo, il mazziere viene fatto a turno da ogni giocatore e il posto contrassegnato da una D come in figura.

Nel poker online chiaramente fa tutto il software.

I BUI

Il primo giocatore alla sinistra del mazziere è obbligato a puntare (small blind) piccolo buio, mentre il giocatore che segue deve puntare il doppio (big blind) grande buio.
Le due puntate sono obbligatorie. Il piccolo e il grande buio aumentano ad ogni intervallo di tempo, per esempio ogni 5 minuti raddoppiano. Nel Poker online tutto avviene in modo automatico e gestito dalla poker room.

LE PUNTATE

1° giro

Parla per primo il giocatore alla sinistra del grande buio, queste sono le possibili giocate:
Fold (passare) – Lasciare il gioco senza puntare, chi folda può rientrare in gioco solo nella mano successiva quando si è deciso chi si è aggiudicato il piatto.

Call (vedere – chiamare) – Si vede la puntata, il giocatore punta lo stesso numero di cips del giocatore precedente e si passa la mano al giocatore successivo.

Raise (rilancio) – Si punta una somma superiore a quella dell’avversario precedente.

A turno ogni giocatore può decidere per il fold, call o raise.
Tutte le cips che vengono puntate dai giocatori costituiscono il Pot.

Il flop
Terminato il primo giro di giocate, il mazziere scopre tre carte al centro del tavolo, queste costituiscono il flop e sono comuni a tutti gli avversari

2° giro

Da questo momento in poi inizia a parlare colui che sta a sinistra del mazziere (small blind)
e a turno giocano tutti gli altri.

Il giocatore può fare check (sarebbe il cip) – passa la mano al giocatore successivo senza puntare nulla, ma rimane sempre in gioco.

Bet (puntare) Essendo il primo a parlare può decidere quanto puntare

A turno seguono gli avversari che in conseguenza del giocatore precedente possono decidere se fare check, call, fold, raise.

In questa fase nessuno ha ancora vinto nulla, ma chi ha fatto fold è uscito fuori dalla mano, rimangono in gioco tutti i giocatori che hanno visto la puntata più alta o se tutti hanno fatto check. Se tutti hanno passato e in gioco rimane un solo giocatore, questi vince la mano.

Turn

Sta ad individuare la quarta carta scoperta al centro del tavolo.
Le modalità di gioco sono le stesse del flop, ma con una quarta carta ogni giocatore ha più informazioni. Se tutti hanno fatto check o se almeno un giocatore vede la puntata più alta di un altro giocatore, si passa al river, altrimenti la mano si conclude e viene vinta da chi ha fatto la puntata più alta.

River

Si pone al centro del tavolo la quinta ed ultima carta scoperta.
Anche qui i giocatori effettuano il giro di scommesse con le stesse modalità del flop.
Se nessuno vede la puntata più alta si conclude la mano. Se invece tutti fanno check o se vi sono stati uno o più call (vedo) si va allo showdawn.

Lo showdawn Consiste semplicemente nel mostrare le due carte coperte dei giocatori rimasti in gioco e confrontare i punteggi ottenuti. Vince chi ha il punteggio più alto.

Il punteggio si ottiene con 5 carte combinando le due carte personali con le 5 in tavola(Community cards).

Nell’esempio la combinazione migliore viene data da AA338
Il mio punteggio è di doppia coppia All’asso.

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

One Response to “Regole e svolgimento di una mano di poker”

  1. Anonymous ha detto:

    sei stato molto esaustivo,ma a me come a tanti altri piacerebbe vedere sul monitor del computer l'esempio del reale svolgimento di alcune mani di una partita on line.conoscere le regole è importante ,ma anche vedere come fare ad applicarle.io ho cercato inutilmente questo genere di video e se non vedo con i miei occhi di cosa si tratta,anche se sono molto interessato al gioco on line penso che finchè non avrò tutto chiaro non potrò iscrivermi a nessun sito di poker.non vorrei perdere un capitale solo prima di mettermi ad armi pari con i miei avversari.

Leave a Reply

*