IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

La coppia: Top Pair, Overpair, Bottom pair, middle pair

 


La coppia, dall’inglese pair, è uno dei punteggi che in una mano di poker Texas Hold’em si ottiene con due stesse carte.
Due Assi formano una coppia D’Assi, due K formano una Coppia di K e via discorrendo.

Il punteggio della coppia può formarsi in tanti modi differenti, è per questo che si utilizzano diiferenti termini per identificare un certo tipo di coppia

La Top Pair
Si parla di top pair quando una delle due carte che il giocatore tiene in mano forma una coppia con la carta più alta che si trova sul tavolo (cioè sul board).
Bisogna infatti distinguere le carte comuni (quelle che si posizionano scoperte sul tavolo da gioco utilizzabili da tutti i giocatori per formare il punto), da quelle personali che ogni giocatore tiene coperte ed utilizzabili solo dal giocatore che le possiede.

Ad esempio, se in mano le carte personali sono K J e sul tavolo sono presenti le carte J – 8 – 5, si ha una top pair perché il J (che permette al giocatore di formare la coppia di J) è la carta più alta del board

Quando invece si ha una coppia in mano, cioè quando le due carte personali formano una coppia senza l’ausilio delle carte comuni, si parla di pocket pair

Overpair
Una pocket pair si definisce overpair quando nessun giocatore, utilizzando le carte presenti sul board, può ottenere una coppia (top pair) più alta .

Per esempio, si possiede una coppia di K in mano ed il board è formato da queste carte: Q – J – 5
Si parla di over pair perché la coppia in mano è la coppia più alta rispetto a quelle che altri giocatori potrebbero formare utilizzando le carte comuni.
Ciò non elimina però il rischio che un avversario possa avere in mano una coppia ancora più alta, ad esempio perché possiede una pocket pair d’Assi.

Bottom Pair
Si parla invece di Bottom pair quando si realizza una coppia utilizzando una carta personale e la carta più bassa presente sul board.

Anche in questo caso vediamo un esempio: Si possiede Q 6, mentre  il board è formato da K – J – 6
Il 6 permette di formare una coppia, ma in questo caso non solo è una coppia bassa (una coppia di 6 non è certo una coppia molto forte), è anche una coppia che utilizza la carta più bassa del board. Si parla allora di Bottom pair

Middle pair
Si parla infine di middle pair per indicare quella coppia che si forma utilizzando una carta personale e la seconda carta più alta del board
Esempio: In mano A J, sul board Q – J – 8

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*