IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Lo shot clock verrà introdotto nel poker live?

 


Non ne potete più di vedere giocatori che ci mettono troppo tempo per poter effettuare la propria mossa? Allora, il World Poker Tour potrebbe ben presto riservare delle sorprese molto interessanti da questo punto di vista.

Infatti, durante il torneo WPT L.A. Poker Classic  che è finito qualche giorno fa con il successo di Chris Moorman, tutti i giocatori che hanno partecipato all’evento finale hanno dovuto rispondere ad una domanda su una possibile introduzione di quello che viene chiamato “Shot clock” all’interno della prossima stagione di World Poker Tour.

Sembra, secondo quanto raccolto dai profili Twitter dei vari giocatori, che la richiesta non abbia avuto un grande successo tra i pro presenti a Los Angeles: cerchiamo di capire meglio, però, come funzioni lo shot clock.

L’introduzione dello shot clock comporterebbe un lasso di tempo che i giocatori devono rispettare per ogni propria mossa: si tratta di trenta secondi a testa. Nel caso in cui un giocatore non riesca a soddisfare tale condizione entro trenta secondi, allora la mano viene sancita come foldata.

Ciascun giocatore, secondo tale formula, avrebbe a disposizione anche un “time button”, con l’opportunità di sfruttare gli ulteriori sessanta secondi (come una sorta di bonus) in ogni momento si desidera.

Tutti i pro che hanno risposto positivamente all’opinione sull’introduzione dello shot clock, hanno dovuto esprimere il proprio pensiero anche sui momenti in cui tale formula dovrebbe essere usata. Le tre opzioni presenti erano le seguenti: solamente nel corso dei final table, solo durante gli ultimi tre tavoli oppure solo nel momento in cui vengono ottenute le posizioni ITM.

 
You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Leave a Reply

*